Hublot Replica orologi in edizione limitata per l’artista Carlos Cruz-Diez

Hublot-Classic-Fusion-Cruz-Diez-watch-1

A Miami, in Florida, all’inizio del 2015 “Miami Art Week,” orologiaio svizzero Hublot Replica rende ancora una volta una grande spruzzata quest’anno con un evento e nuovi orologi che celebrano l’opera dell’artista francese / venezuelano Carlos Cruz-Diez. L’evento ha segnato ulteriormente l’apertura della mostra “La ricerca Cruz-Diez bidimensionale 1959-2015” che celebra il mondo dell’artista che è ormai più di 90 anni ed è stato rappresentato da suo figlio durante l’evento di Miami. Questo è un altro caso in cui Hublot si avvicina al mercato latino con orologi d’arte a tema destinati a fare appello specificamente a particolari mercati in Sud America – questa volta, il Venezuela.

Hublot-Classic-Fusion-Cruz-Diez-watch-1

Hublot-Classic-Fusion-Cruz-Diez-watch-1

L’orologio di lusso e mercato dell’arte sono compagni di letto regolari in modo simile che il mercato degli orologi e auto sono – ma per motivi diversi. Hublot Replica piace per coprire tutte le basi, che offre sia gli orologi automobilistico a tema così come quelli ispirati all’arte contemporanea. Carlos Cruz-Diez attualmente vive in Francia e per molto tempo è stato un tesoro caro nella sua nativa Venezuela. Il suo lavoro, spesso definito come “arte cinetica”, festeggia come si muove il proprio campo visivo su varie forme, colori e texture crea una varietà di effetti.

Hublot-Classic-Fusion-Cruz-Diez-watch-42

Hublot-Classic-Fusion-Cruz-Diez-watch-42

Gran parte della sua arte campate della scienza e della neurologia, offrendo il commento toccante su come il cervello umano interpreta luce diverse, il colore, e le condizioni spaziali. Alcuni dei suoi più popolari temi artistici sono stati abilmente tradotto sui quadranti di tre orologi replica in edizione limitata Hublot Classic Fusion.

Hublot-Classic-Fusion-Cruz-Diez-watch-61

Hublot-Classic-Fusion-Cruz-Diez-watch-61

Be the first to comment on "Hublot Replica orologi in edizione limitata per l’artista Carlos Cruz-Diez"

Leave a comment